CONSEGNA GRATUITA A BARI DA 30 € IN ITALIA DA 50 €
COUPON 10% OFF - BENVENUTO2021

Dà un tono al tuo Natale 2021 con Bear Bush!

Dà un tono al tuo Natale 2021 con Bear Bush!
18 Novembre 2021 Copy

“È il Natale nel cuore che diffonde il Natale nell’aria.” – W. T. Ellis

Nasce per il Natale 2021 una fantastica idea regalo che vi farà tornare bambini: il calendario dell’avvento personalizzabile di cannabis light! Attendi il Natale scoprendo giorno per giorno l’ampiezza degli aromi selezionati dal team di Bear Bush. Regala un ventaglio di emozioni terpeniche a chi ami: giorno per giorno dall’orso disegnato da Mossy Giant usciranno belle sorprese.

Bear Bush x Mossy Giant

  L’idea nasce da una grafica nata in collaborazione tra il nostro Botanical Collective e l’artista e grafico Olandese Mossy Giant. Sembra infatti che tra i soggetti giocosamente preferiti dall’artista di Amsterdam siano prediletti funghi, piante di cannabis ed animali della foresta. Dopo aver osservato con meraviglia i suoi lavori e la dolcezza con cui rappresenta degli amabili orsi, abbiamo pensato di lanciare una piccola collaborazione.

Del resto, questo tipo di collaborazioni sembrano piacergli molto. Questa allegra cimetta è stata realizzata in una collaborazione con FCP ad esempio.

  Nasce così una grafica che ha iniziato a divertire ed incuriosire numerosissimi curiosi. Questa sarà il front del nostro esclusivissimo calendario dell’avvento 2021! Vieni a scoprirlo!

  Ma come è nata la tradizione del calendario dell’avvento?

Le origini

  È una storia che affonda le sue radici in Nord Europa. Un piccolo bambino chiamato Gherard Lang, alla fine dell’800, proprio non riusciva ad aspettare l’arrivo del Natale tanto era in trepidante attesa del fatidico 25 Dicembre. Ogni giorno, appena sveglio, sua madre doveva rispondere a “Quando arriva Natale?”.

Si pensa che la forza dell’esasperazione stimolò il genio nella madre del piccolo. Decise ad un certo punto di cucinare dei cookies speziati, un dolce natalizio tipico. Si tratta di una tradizione che ritroviamo in diverse forme anche qui in Italia. La novità geniale fu dividere i biscotti in 24 piccoli sacchetti, in modo che potesse darne uno al giorno al bambino. In questo modo il piccolo Gherard non doveva più esasperare la mamma ed allo stesso tempo imparava i 24 giorni dell’Avvento fino a Natale.

Questa idea piacque molto, al punto che si ripeté per tutti i giorni di Natale dell’infanzia di Gherard. 

Piacque davvero molto, perché una volta cresciuto Gherard volle trasmettere questa brillante idea a tutto il mondo. Realizzò quindi agli albori del ‘900 il primo vero e proprio Calendario dell’Avvento, stampando un cartellone con 24 finestre da riempire di biscotti, dolci e cioccolata

Dal Nord Europa al mondo

Sebbene sia calendari che alberi figurano come protagonisti nella simbologia di tradizioni sacre e mistiche in tutto il mondo antico, il Nord Europa è dove è nato anche un altro simbolo del Natale importantissimo: L’albero di Natale. Almeno quello canonico!

  Sembra, almeno da quanto si può evincere dalla presenza di primi trattati cabbalistici Cristiani, che la simbologia dell’Albero della Vita (o Sephirotico) cabbalistico girasse intorno al VI e V secolo in Europa. Ritroviamo descrizioni dell’albero in studiosi come Reichlin e Christian Knorr von Rosenroth, e in Italia da parte di Pico della Mirandola.

  Tornando al calendario, questo è legato simbolicamente al mondo antico all’astrologia. Pare che, prima che come strumento di divinazione, l’osservazione dei movimenti delle stelle e dei corpi celesti fosse un vero e proprio calendario a cielo aperto. La carta natale sarebbe stata come una “fotografia” di un nuovo nato, almeno nel modo di intenderlo dei mistici Babilonesi e Persiani. Non dovrebbe quindi sorprendere che migliaia di anni dopo la nascita di questo simbolismo, l’Annunciazione del Cristo si riveli a dei Magi (Persiani) proprio tramite una stella cometa. A proposito, i Magi Persiani conoscevano molto bene la cannabis!

  I simboli e i significati cambiano tantissimo nel corso della storia, ma una cosa resta sempre vera nell’arco della storia umana. Si tratta dell’importanza, seguendo i periodi che ci indicano la terra e gli astri, di darci del tempo per stare riuniti e festeggiare scambiandosi doni.

E noi intendiamo mantenere vivo questo spirito viaggiatore di tempi e spazi.

Comments (0)

Lascia una risposta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

×