SPEDIZIONE GRATUITA PER ORDINI > 30 €
COUPON 10% OFF - BENVENUTO2020

Come passare la quarantena del coronavirus covid-19 in compagnia della Cannabis

Come passare la quarantena del coronavirus covid-19 in compagnia della Cannabis
9 Aprile 2020 @uGuer
Coronavirus covid 19 cannabis
  • Di fronte alla pandemia del COVID-19, un numero sempre maggiore di governi promuove la quarantena.
  • Creare una routine e tenersi occupati a casa è fondamentale in questo periodo di isolamento forzato.
  • In questo articolo ti proponiamo alcune idee di coltivazione da mettere in pratica durante questo ritiro forzato.

 

In BearBush siamo una famiglia, e come tale pensiamo che la chiave per superare questa difficile situazione che ci troviamo a dover affrontare sia mantenere la calma e assumersi la propria responsabilità sociale. Restare a casa in questi giorni di emergenza sanitaria in tempi di coronavirus covid-19 si profila come una delle misure preventive fondamentali che ci aiuteranno a superare la pandemia del coronavirus quanto prima. Siamo convinti che se tutti faremo la nostra parte, la situazione si risolverà presto.

Innanzitutto, inviamo un messaggio di solidarietà a tutti quelli di voi che sono stati direttamente colpiti dal virus, o che hanno comunque famigliari, amici o persone care che sono state colpite. Vi auguriamo forza e coraggio in questa situazione delicata. Poi, vorremmo anche lanciare un appello alla calma: teniamo presente che non ci sono veri motivi per andare nel panico, e che la cosa più sensata è restare a casa e approfittare di questa parentesi inaspettata per liberarsi dallo stress della routine e prendersi una pausa per se stessi e per le proprie passioni.

In questi momenti difficili è fondamentale sviluppare buone abitudini che ci aiutino ad affrontare la situazione nel miglior modo possibile. A volte non possiamo controllare le circostanze che la vita ci mette di fronte, possiamo però scegliere come gestirle. È per questo che, di fronte ad una stessa situazione, alcune persone vivono un vero calvario e altre invece ne traggono qualcosa di positivo. Cari coltivatori, approfittiamone per fare una pausa dallo stress quotidiano e da tutta quella fretta che ci portiamo addosso, e vediamo questo periodo come un’opportunità per alleggerire la lista delle cosa da fare che rimandiamo sempre a domani.

Da coltivatori, un buon modo per tenerci occupati e di buon umore è approfittare per coccolare un po’ di più le nostre piante di marijuana, che in cambio ci ripagheranno con migliori e più saporiti raccolti. Di seguito troverete un elenco di proposte che vi aiuteranno a rispondere con un plus di attenzioni e cure ai bisogni delle vostre piante, così come alcune buone abitudini che potete adottare come consumatori, sia che viviate in una zona calda e il vostro giardino si trovi all’esterno, sia che siate coltivatori indoor:

  • Pulite lo spazio di coltivazione: questo compito essenziale per la salute delle piante viene spesso rimandato per fretta e mancanza di tempo. Bisogna però ricordare che uno spazio di coltivazione sporco è più propenso a funghi e parassiti. Dunque, rimuovete le foglie morte che, quando cadono, si accumulano sul vaso e, se le piante sono in fioritura, eliminate anche le foglie che pendono dalla pianta da uno stelo sottile e secco. Così facendo, non solo migliorerete l’igiene della coltivazione, ma agevolerete la penetrazione della luce all’interno della chioma.
  • Riorganizzate la distribuzione delle piante per sfruttare al meglio la luce.Quando si coltiva all’indoor, i cambiamenti delle dimensioni delle piante passano spesso inosservati per via della fretta della routine, e nonostante gli ibridi di oggi siano molto stabili ed omogenei, c’è sempre una pianta un po’ più alta delle altre. Cercate di identificare gli esemplari più alti e disponete le piante a forma di stadio per sfruttare al meglio la luce. 
  • Se coltivate all’esterno, questa è l’occasione ideale per imparare a preparare il compost, un concime organico altamente nutritivo per le piante che vi permetterà al contempo di riciclare i rifiuti di cucina.
  • Preparate quell’olio di cannabis “CBD Oil” che avete sempre voluto provare a fare e che vi permetterà di approfittare di tutti i benefici dei cannabinoidi senza danneggiarvi i polmoni. La ricetta è molto facile da seguire e gli unici ingredienti necessari sono olio di oliva (o di altro tipo) e fiori di marijuana. 
  • Se le vostre piante sono in fine fioritura, potete preparare succhi freschi alla cannabis da prendere ogni mattina a digiuno. La cannabis fresca non provoca effetti psicoattivi ed è un superfood che rafforza notevolmente il sistema immunitario, un effetto particolarmente utile in questi giorni. Avere un sistema immunitario forte non solo aiuta a prevenire virus e raffreddori, ma fa anche sì che i sintomi siano più lievi.
  • Imparate nuove tecniche di coltivazione e acquisite nuove conoscenze sulla cannabis che vi aiutino a migliorare come coltivatori. Nel nostro blog, che continueremo ad aggiornare regolarmente con nuovi articoli, troverete informazioni di ogni tipo sulla pianta di cannabis.

Sterilizzante Amichina Mani per Virus Corona

 

Come diceva vostro nonno “Prevenire è meglio che curare !!”. La prevenzione è l’arma migliore per combattere il COVID-19. Non si tratta di vivere nella paura, ma piuttosto di applicare alcune semplici misure per evitare che salga il numero dei contagiati. A tutti voi, amanti della cannabis, consigliamo di prendere le seguenti precauzioni:

  • EVITATE di passarvi le canne: dimenticate lo “sharing is caring” per un po’, e se volete condividere la vostra cannabis con gli amici, meglio offrirgli un po’ d’erba da rollarsi da soli.
  • Se ottenete le vostre cime da una fonte diversa dall’autocoltivazione, astenetevi dall’annusarle. Sappiamo che per gli amanti della cannabis controllare l’aroma dei fiori è un atto quasi istintivo, ma ricordate che altre persone avranno dovuto per forza toccarli e che annusandoli si mettono a rischio le vie respiratorie. Quindi, niente avvicinarci il naso, passate direttamente a rollare le canne e lavatevi le mani PRIMA DI ACCENDERLE. Una volta fatto, potete fumare senza paura, in quanto le temperature elevate della combustione uccidono il virus.

Calma, coraggio, e approfittate di questo “detox” mondiale per riposarvi e rinnovarvi.

 

Comments (0)

Lascia una risposta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

GO TO SHOP

×