CONSEGNA GRATUITA A BARI DA 30 € IN ITALIA DA 50 €
COUPON 10% OFF - BENVENUTO2022

Capulator e la MAC1

Capulator e la MAC1
2 Ottobre 2022 Valentina Glauco

Capulator e i suoi semi MAC 1

Capulator è un inafferrabile e misterioso coltivatore della vecchia scuola che frequenta regolarmente forum web in crescita e padre di una delle varietà che è diventata nota come leggenda, la MAC1.

Poco tempo fa in collaborazione con Purple city Genetics, ha anche rilasciato la MAC V2 in serie limitatissima.

Il viaggio di Cap è iniziato con la genetica MAC, che è l’acronimo di Miracle Alien Cookies, ma è anche chiamata “Mother of All Cookies” o “Mother of All Cannabis” da molti coltivatori.

Capulatore

 

Da dove vengono i semi MAC1 di Capulator?

Secondo Cap, la madre che usava era Alien Cookies F2 #7, allevata e selezionata da JAWS.

Quella madre è stata allevata da un maschio il cui lignaggio includeva Starfighter, allevato da Alien Genetics, e un fenotipo colombiano che ha ottenuto personalmente durante un viaggio in Sud America.

MAC1 di Capulator

La leggenda della lavatrice e dei semi MAC1

“Questa pianta è affettuosamente conosciuta come Miracle 15 o Miracle”, ha detto del lato paterno della genetica MAC.

Si chiama Miracolo 15 (Miracolo 15) perché avevo dimenticato i semi nella tasca dei pantaloni e li avevo messi in lavatrice a lavarli.

Fortunatamente, l’amore della mia vita li ha salvati e li ha messi su un tovagliolo di carta umido per farli germogliare, cosa che hanno fatto tutti. Tuttavia, a circa due settimane e 2 pollici di altezza, tutti loro morirono improvvisamente tranne il numero 15. Perciò lo chiamammo ‘Miracolo 15’”.

Alien Cookies F2, l’inizio di un amore lungo una vita

Cap ha detto che nel creare la miscela che ha portato al MAC si è ispirato alla fenomenale genetica di Alien Cookies F2 #7, che, secondo lui, è probabilmente il fiore più sorprendente che molte persone fumeranno nella loro vita.

“Ha un sapore così buono, ha uno sballo incredibile e il fumo nell’espirazione ha un ottimo odore”, ha detto di Alien Cookies. “Sta in una stanza e ha un buon odore. Il problema è che ha una crescita incredibilmente lenta e non si allunga affatto, quindi i raccolti sono terribili”.

Quando Cap ha trovato Alien Cookies, aveva già lavorato con il maschio Miracle per circa un anno e aveva fatto diversi incroci.

“Sapevo quali caratteristiche mostrava il maschio Miracle e sapevo di volere una versione più grande e veloce di Alien Cookies”, ha detto.

Poi è arrivato il grande momento in cui ha colpito Alien Cookies con un po’ di polline di Miracle 15 e pochi mesi dopo, stava facendo scoppiare i semi. La croce è stata un successo e il MAC1 era esattamente quello che cercava dai 10 semi che ha lanciato.

“Gli incroci maschili miracolosi offrono rendimenti e tassi di crescita migliori”, ha affermato Cap. “La combinazione è davvero buona.”

Capulator sapeva di avere tutto ciò di cui aveva bisogno per la croce, nonostante solo un piccolo lavoro con entrambe le linee di genetica. Il Miracle 15 era già nella scaletta degli allevatori Cap da un anno. Ha coltivato Alien Cookies due volte prima di prendere la decisione di impollinarla.

“Impollinato il giorno 25, raccolto il giorno 63, seminato un mese dopo, cresciuto… ci sono voluti circa quattro mesi, quindi il tempo totale potrebbe essere circa sei mesi”, ha detto Cap dello sforzo. piena diffusione. “Il 1 gennaio 2016 ho finito i primi semi MAC”.

A quel tempo, pensava che il MAC sarebbe stato il suo capolavoro.

Biscotti alieni

Qual è il gusto e l’effetto di MAC1?

Cap ha continuato descrivendo l’aspetto del miglior MAC per lui e ha detto che se fatto bene, il MAC odora di yogurt alla ciliegia Yoplait.

“Il sapore si traduce e dura”, ha detto. “Lo sballo è esaltante per me, ma ovviamente gli alti sono soggettivi. Mi mette di ottimo umore, mi permette di essere produttivo, loquace. Non perdo la cognizione dei miei pensieri e non rimango bloccato quando lo fumo. Non fuma bene come Alien Cookies, ma compensa in ogni altra categoria dal punto di vista della produzione”.

 

Quando i semi MAC diventano leggenda?

Dopo aver creato la nuova varietà, Cap ha deciso di stabilire una regola per MAC: l’avrebbe regalata a persone che rispettava, “che avevano dedicato tempo e passione per la pianta”.

Cap non voleva che il MAC cadesse nelle mani dei coltivatori di medie dimensioni come alcune delle varietà più grandi del decennio, il che avrebbe probabilmente provocato un eccesso di offerta e un calo dei prezzi.

Capulator ha finalmente distribuito semi MAC in Chalice nel 2016. Quando ha finito, gli era rimasto poco più di un pacchetto del lotto da cui proveniva MAC1.

“Li ho messi all’asta (prima asta IG, vai a capire) per un vecchio amico che aveva bisogno di aiuto”, ha detto. “Hanno finito per uscire per $ 15.000, il che ha battuto il record precedente di cui sono a conoscenza”.

Cap ha detto prima che pensava che quel record fosse detenuto da uno Starfighter, guarda caso il nonno del MAC, che costava poco più di $ 6.000 a pacco intorno al 2011 e 2012.

Capulator ritiene che l’asta di Instagram sia stata ciò che inizialmente ha messo MAC sulla mappa.

“Dopo, era solo questione di tempo. Una volta coltivata la cosa vera, la apprezzerai, anche se nella fase vegetativa richiede un po’ più di tempo”, ha detto.

 

Quali sono i suggerimenti più importanti per qualcuno che coltiva il MAC di Cap?

Capulator ha detto che non dà alcun consiglio a parte quello che ha imparato dal suo buon amico @doubledsyields.

Fondamentalmente, coltiva qualsiasi varietà per un anno intero prima di rinunciarvi. Imparalo. Ti renderà un coltivatore migliore a lungo termine.

“Non rinunciare a qualcosa troppo in fretta. Molte delle mie piante migliori non hanno resistito fino a quando non le ho coltivate una seconda volta”, ha detto.

MAC1 di Capulator

Qual è il presente della PAC e dei suoi semi?

Cap ha anche delle ottime notizie: ha lanciato un nuovo gruppo di forum su Internet che spera di riportare alle varietà OG.

“I forum sono molto migliori per l’apprendimento e la sinergia”, ha detto. “IG è buono per il marketing e la visualizzazione, ma è difficile fare riferimento quando si effettuano ricerche. Mi mancano i vecchi tempi del forum dieci anni fa, quando avevamo una vera comunità, non la falsa merda dell'”industria” che esiste oggi”.

Cap non è sicuro che la nuova piattaforma funzionerà nell’era moderna della cannabis, ma è determinato a provarla.

“Spero davvero di riportare quella vecchia atmosfera, con molti dei miei vecchi amici. Voglio espandere di nuovo la mia mente e insegnare una o due cose ai nuovi coltivatori”.

Dalla partenza della MAC 1, ha lavorato su altre genetiche come Little Tokyo , Sour Chillz , Cold in the D , Commando o Big Chillz.

Segui i suggerimenti e le notizie di Capulator nel forum https://www.beanbasement.nl

 

 

 

 

Comments (0)

Lascia una risposta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

*

Carrello
Non ci sono prodotti nel carrello
Continua a fare acquisti
0
×